Soccorso Alpino - Esercitazioni in elicottero | Elifriulia

Iscrizione Corsi

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri corsi? Contattaci!
Acconsento che i miei dati siano trattati secondo quanto espresso in: Termini di servizio & Informativa Privacy

Grazie per averci inviato un messaggio.
Ti ricontatteremo al più presto!

Per cortesia, completa correttamente i campi del form.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Selezionando il tasto "Accetto i cookie" accetti l'utilizzo dei cookies, alla pagina Privacy Policy troverai tutte le specifiche e le limitazioni.

Soccorso Alpino – Esercitazioni in elicottero

Sono quattrocento gli addetti, suddivisi in 10 stazioni su tutto il territorio regionale, più quattro per le emergenze speleologiche

Mascherine protettive al volto e guanti alle mani per i volontari del Soccorso Alpino Regionale impegnati in questi giorni in esercitazioni di imbarco e sbarco in hovering dall’elicottero (cioè il volo a punto fisso), una misura obbligatoria adottata già durante l’emergenza epidemiologica del coronavirus e confermata anche nella fase 3.

Un addestramento che riguarda tutti gli addetti al Soccorso che in Friuli Venezia Giulia raggiunge le quattrocento unità suddivise in dieci stazioni territoriali più altre quattro per l’emergenza speleologica.

Nel servizio disponibile su Rainews  le interviste a Cristina Barbarino, vice presidente del Soccorso alpino regionale, e a Matteo Tac, elicotterista.