La nostra storia

Elifriulia Storia

Nel 1967 Luigi Coloatto, conseguito il brevetto di pilota, acquistò il primo elicottero ponendo, così, l’iniziale tassello alla realizzazione di una propria azienda.

Tre anni più tardi, nel 1971 a Grado (GO) nacque e prese vita l’ELIFRIULIA, società per l’impiego e la gestione d’elicotteri civili nel lavoro aereo. Inizialmente operativa soprattutto in campo agricolo per lo spargimento di sostanze chimiche, disinfestazioni e bonifiche, l’ELIFRIULIA si struttura sin dall’inizio anche nel campo delle manutenzioni su elicotteri impiegando così, oltre a validi piloti, anche tecnici per eseguire le adeguate manutenzioni.

La veloce crescita dell’azienda, data dalle capacità del suo fondatore e dal suo credo di reinvestire gli utili nell’azienda, ha portato all’acquisto, alla fine degli anni settanta, della Helicopter S.p.A. di Milano di proprietà della Montedison. Questo acquisto portò alla società otto elicotteri, numerosi automezzi ed un fornito magazzino che permisero all’azienda di proporsi alle grandi aziende nazionali quali SNAM, AGIP, ad enti pubblici e consorzi per offrire servizi aerei qualificati ed in grado di rispondere a qualsiasi tipo d’esigenza.

Gli elicotteri vennero così utilizzati nel trasporto di personale sulle piattoforme petrolifere sia in Italia sia all’estero, nella costruzione d’elettrodotti in zone impervie, nel montaggio di tralicci, nei rilevamenti antisismici, geomorfologici e nella realizzazione di servizi aerofotocinematografici. La qualità dei servizi offerti la fece entrare con orgoglio nell’elenco fornitori dell’AGIP per le ricerche geofisiche e per i sondaggi.

Luigi ColoattoNegli anni ottanta nuovi orizzonti d’impiego del mezzo ad ala rotante si presentavano alle già numerose società di lavoro aereo ed a questo nuovo appuntamento l’Elifriulia elicotteri fu puntuale rinnovando continuamente la flotta, cercando di acquistare pale rotanti più evolute ed affidabili facendo sempre attenzione alle esigenze di mercato emergenti.

Nonostante il grosso sforzo economico ed organizzativo che si dovette sostenere, l’aggiornamento della flotta garantì il successo dell’azienda. ELIFRIULIA è sempre stata una delle prime società ad acquistare gli ultimi modelli di elicotteri. Riuscire a valutare correttamente le potenzialità dei nuovi elicotteri con le esigenze del mercato è stata la strategia per mantenere ed accrescere la propria posizione.

Agli inizi degli anni ’80 vennero acquistati: un Dauphin della Aerospatiale ed un AB212 che l’ELIFRIULIA impiegò immediatamente nel trasporto di personale AGIP sulle piattaforme petrolifere; nel 1983 la società acquistò il primo SA315B Lama della Aerospatiale per effettuare, principalmente, trasporto di carichi appesi.

La scuola: Dal 1982 ELIFRIULIA è impegnata nell’attività aeroscolastica di scuola di pilotaggio con elicotteri, più di trecento sono ad oggi i piloti formati.

Allo scopo di introdurre in Italia un metodo di volo sicuro, efficiente, formativo e soprattutto propedeutico all’inserimento dei neo piloti nel mondo aeronautico, ELIFRIULIA adotta per l’addestramento elicotteri tipo Robinson R22. L’impiego di questi elicotteri, aventi costi d’acquisto e di gestione ridotti, consente di avvicinare all’ala rotante persone interessate all’utilizzo dell’elicottero anche per fini privati.

scuola brevetti elicotteriAttualmente l’organizzazione consente il conseguimento delle licenze di pilota privato e commerciale di elicottero nonché delle abilitazioni per istruttore su elicotteri, al volo strumentale, al volo notturno, alla radiotelefonia in lingua inglese.

L’inserimento nella flotta della scuola di pilotaggio dell’elicottero tipo Robinson R44 ha permesso di offrire, inoltre, ai propri allievi un mezzo con prestazioni paragonabili ad un elicottero a turbina con costi però inferiori.

L’attività di scuola di pilotaggio ha permesso alla società di selezionare e formare i propri piloti che sono per la maggior parte ex allievi.

L’Elifriulia, prima in Italia, ha svolto un corso di sicurezza “Safety Course” su elicotteri Robinson ad almeno un istruttore di ciascuna scuola di volo italiana che utilizza elicotteri di questa serie. Tale corso è stato, inoltre, effettuato da tutti gli allievi della ns. Scuola ed ogni anno ne viene curato un aggiornamento.

Il conseguimento da parte dei nostri piloti dell’abilitazione al volo IFR e la realizzazione di corsi per istruttori doppio comando, ha consentito ad ELIFRIULIA di accrescere ulteriormente la professionalità del proprio organico e la propria valenza sul mercato.

La manutenzione: Anche la gestione delle manutenzioni, fatta attraverso la controllata ADRIA AIR SERVICE, ha permesso alla società di formare i propri tecnici. La qualità del personale tecnico e di volo è anche assicurata dalla collaborazione che ELIFRIULIA ha instaurato con l’Istituto Tecnico Aeronautico Malignani di Udine. Il successo di questa collaborazione ha spinto la Società ad iniziare rapporti collaborativi con il Politecnico di Milano; nella sede della società sono infatti spesso ospitati stagisti e laureandi di questo ateneo.

La rappresentanza Robinson: Nel 1983 il sig. Coloatto ottenne la rappresentanza esclusiva per l’Italia dalla Robinson Helicopter Company, l’ormai famoso costruttore americano degli elicotteri Robinson R22 e R44. In Italia oltre 250 esemplari e per gli stessi la nostra azienda garantisce una totale assistenza tecnica. Con l’omologazione del Robinson R22 Beta II (modello provvisto di un motore potenziato) e con le innovazioni di R44 e l’imminente arrivo di R66 si prevedono validi sviluppi nell’ambito delle vendite.

Nel 1988 le esigenze operative ed il crescere del lavoro in montagna hanno reso necessaria la costruzione della base di Tolmezzo (UD). Dal 1990 personale ELIFRIULIA della Protezione Civile F.V.G. e del Soccorso Alpino lavorano in stretto contatto per far fronte alle emergenze. Tra i lavori in montagna ELIFRIULIA può annoverare la realizzazione completa di linee elettriche: dalla posa dei tralicci alla tesatura dei cavi ad alta tensione.

Nel 1990 ha realizzato una base all’avanguardia in una posizione logisticamente strategica presso l’aeroporto internazionale del Friuli Venezia Giulia in Ronchi dei Legionari (GO) dove attualmente si trova. La nuova sede è dotata di numerosi hangar per il ricovero degli aeromobili, di officine dotate di tutte le attrezzature per le manutenzioni, di aule per la scuola di pilotaggio e di uffici per il personale tecnico, di volo ed amministrativo.

Il trasferimento della sede da Cividale (UD) si è resa necessaria dall’aumentare della dimensione e dal crescere delle attività che hanno richiesto nuovi spazi per il personale e gli elicotteri.

Le carte vincenti della compagnia sono sicuramente il costante adeguamento della flotta, la qualità e la versatilità.